Nucleo di una supernova
Nucleo di una supernova Simulazione idrodinamica 3D
Hongfeng Yu ,
Flash Center for computational science , University of Chicago (IL)
L'evoluzione vista da Stephen Jay Gould
La notizia della morte di Gould, grande paleontologo evoluzionista e divulgatore, è stata in parte...
Risponde: Brunella Danesi, OliverioMarco
Archimede in mostra
Sabbie di Archimede

Dal 15 novembre 2011 al 20 marzo 2012, presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" è possibile visitare la mostra interattiva Eureka. Le geniali intuizioni di Archimede.

Archimede rappresenta un personaggio complesso. Figura storicamente certa ma ...

INFINI.TO - Planetario e Museo dell'Astronomia e dello Spazio
Infini.to 7 Sulla collina di Pino Torinese, che domina la città di Torino e ospita l'Osservatorio Astronomico, è sorto nel 2007 INFINI.TO - Planetario e Museo dell'Astronomia e dello Spazio, voluto e studiato dagli astrofisici dell'Osservatorio e finanziato dalla Regione Piemonte, il Comune di Pino ...
Come il melanoma si diffonde nel corpo
23 agosto 2016 Valentina Daelli
SCOPERTE  – Un gruppo di ricercatori della Tel Aviv University, in Israele, ha individuato un meccanismo con cui il melanoma forma le sue metastasi, diffondendosi in altre parti del corpo. Prima di raggiungere altri organi, il tumore invia piccole vescicole che contengono molecole di microRNA. Sono queste molecole ad aprire la strada all’invasione delle cellule tumorali, preparando i tessuti a riceverle. La ricerca, pubblicata su Nature Cell Biology, suggerisce anche una strategia per bloccare la diffusione del melanoma, che potrebbe diventare un potenziale trattamento per il tumore. Il melanoma è una forma di tumore molto aggressiva e difficile da trattare, responsabile di circa l’80% delle morti per tumori alla pelle. Secondo i dati dell’Associazione italiana registri tumori (AIRTUM), in Italia si contano 13 casi ogni 100 000 persone, con circa 6000 nuovi casi ogni anno. Questo tumore colpisce i melanociti, le cellule dell’epidermide che contengono il pigmento melanina, coinvolto nella colorazione della pelle e nell’abbronzatura. Il primo passo per la diffusione del tumore è l’invasione dello strato sottostante della pelle, il derma. In questa regione si trovano infatti molti vasi sanguigni, che permettono il trasporto di cellule tumorali in altre regioni del corpo, con la formazione di metastasi. Esaminando alcuni [...]
Un videogioco per scoprire gli effetti del cambiamento climatico in Antartide
23 agosto 2016 Eleonora Degano
TECNOLOGIA – Giocare è un modo straordinariamente efficace per coinvolgere le persone in un’attività, o stimolare l’interesse verso un tema altrimenti complesso o poco stimolante. La tecnica della gamification, piuttosto recente (2010) ma largamente sfruttata, ne è un esempio, ma volendo essere più vintage possiamo pensare alle serate trascorse a giocare a Sapientino, o a tutti quei giochi da tavolo che stimolando la competizione rendono divertente imparare. Gli scienziati non potevano farsi sfuggire quest’opportunità, una miniera d’oro quando si tratta di avvicinare il grande pubblico a tematiche cruciali ma complesse. Quelle che un po’ bisogna studiarle. È nato così Ice Flows, un videogioco dedicato allo scioglimento dei ghiacci antartici che aiuta a comprendere il ruolo del cambiamento climatico nel riscaldamento del pianeta. È il frutto del lavoro congiunto tra i ricercatori della University of Exeter, gli sviluppatori di Inhouse Visuals and Questionable Quality e il British Antarctic Survey, finanziato dal Natural Environment Research Council. Il gioco (che si può scaricare su smartphone dagli store iOS e Android o giocare da browser, qui http://www.iceflowsgame.com) è stato presentato alla conferenza SCAR Open Science Conference di Kuala Lumpur, in Malesia. La prima cosa da fare è scegliere un pinguino, per poi avventurarsi sui ghiacci. [...]
Insoddisfatto del lavoro? Cambialo prima dei 40, è la salute che te lo chiede
23 agosto 2016 Eleonora Degano
SCOPERTE – Essere soddisfatti del lavoro che si fa non è scontato: i numeri sono sempre più scoraggianti, come dimostra un sondaggio Gallup che ha quantificato in meno di un terzo i lavoratori statunitensi davvero coinvolti nel proprio impiego. La situazione non migliora stringendo il campo ai soli millennials, nati tra i primi anni Ottanta e la metà degli anni Novanta del secolo scorso: il 71% è disengaged, non coinvolto in quello che fa, spesso perché si tratta di un’occupazione diversa da quella per cui si è studiato e che dunque non permette di mettere in pratica le competenze acquisite. Quali sono le conseguenze? Essere insoddisfatti del lavoro da ventenni e trentenni influenza lo stato di salute che avremo dopo i 40, non solo a livello fisico ma soprattutto mentale. Problemi a prendere sonno, depressione, preoccupazione. Lo spiega un nuovo studio della The Ohio State University guidato da Hui Zheng, che mette in guardia ma fornisce anche una “via d’uscita”: se all’inizio il lavoro vi piaceva ma con il tempo vi ha stufati, cambiarlo con uno più appagante permette di evitare queste conseguenze. Il gruppo di Zheng ha lavorato sui dati di quasi 6500 americani che hanno partecipato al National [...]
Prima il dovere e poi il piacere? Dipende dall’umore
22 agosto 2016 Valentina Daelli
SCOPERTE – Tra le diverse attività che occupano le nostre giornate, non tutte sono fonte di grande piacere. Ognuno ha le sue personali bestie nere: c’è chi detesta rifare i letti, chi rimanderebbe in eterno il momento di fare la spesa, chi mal sopporta le grandi riunioni di famiglia. Eppure nell’organizzazione del nostro tempo trovano spazio anche gli impegni che ci mettono di malumore. È un’osservazione banale, che però contrasta con la maggior parte delle teorie psicologiche sulla motivazione. Secondo molti studi del comportamento umano, le nostre scelte sarebbero guidate dal principio del piacere: massimizzare i sentimenti positivi e minimizzare quelli negativi. Ma come conciliare questo principio con le richieste della vita quotidiana? Monitorando le attività e lo stato d’animo di un ampio gruppo di persone, uno studio pubblicato sulla rivista PNAS suggerisce che i nostri comportamenti siano guidati dalla ricerca di un bilancio di costi e benefici, facendo leva sui nostri cambiamenti di umore. Molte ricerche condotte in laboratorio sembravano supportare il principio del piacere: quando le persone sono tristi, cercano di migliorare il proprio stato d’animo scegliendo attività che le fanno sentire meglio; quando stanno bene, si attivano per mantenere o addirittura migliorare i propri sentimenti positivi. In [...]
Guerra del meteo vicina al capolinea
22 agosto 2016 Vincenzo Senzatela
APPROFONDIMENTO – Negli ultimi tempi l'estremizzazione climatica dovuta al riscaldamento globale si sta facendo sempre più evidente, con conseguenze anche sul tempo meteorologico. A navigare sui siti delle previsioni del tempo viene però da chiedersi se sia il meteo ad essere impazzito o chi lo comunica. Tra normali basse pressioni che diventano uragani devastanti, missili polari, fornaci africane, cartine meteo con orde di renne pronte a invadere l'Europa dalla Finlandia, ondate di gelo epocali che immancabilmente minacciano di colpirci tra due settimane, flash storm in guerra contro antichi imperatori romani e creature mitologiche venute per portare in Italia l'inferno o il diluvio universale, si direbbe che la meteorologia sia diventata un campo di battaglia degno del miglior colossal hollywoodiano. Dall'altro lato invece ci sono gli integralisti meteo, i puristi che non solo rimpiangono Bernacca e Caroselli, ma attaccano chiunque si azzardi a fare previsioni oltre i sette giorni o usi termini troppo coloriti o impropri come “bombe d'acqua” o “rottura estiva”. Invocano sobrietà e compostezza e sono pronti a tacciare di malafede chiunque non si adegui. I social negli ultimi tempi sono diventati il terreno di battaglia perfetto per lo scontro delle opposte fazioni: ogni giorno sulle bacheche dei siti [...]

© Copyright SISSA - Trieste (Italy) - 2001-2016 - Accessibilità - Politica dei Cookie
Published by Sissa Medialab srl